La sindrome metabolica è una condizione disfunzionale piuttosto pericolosa. Questo disturbo raddoppia la probabilità di sviluppare malattie cardiovascolari, aumenta da 2 a 4 volte il rischio di sviluppare malattie epatiche e incrementa fino a 5 volte il rischio di sviluppare il diabete. Una condizione che spesso rimane asintomatica ma che coinvolge una serie di alterazioni metaboliche dell'organismo.
Gli zuccheri e i carboidrati non smaltiti in modo adeguato, per via di una risposta insulinica inefficace, si trasformano immediatamente in grasso. Questo cellule adipose tendono ad accumularsi soprattutto sull'addome.
Attualmente, la sindrome metabolica coinvolge oltre la metà della popolazione adulta, con età compresa tra i 50 e i 60 anni.

Questa Stima Provvisoria Tuttavia È Destinata A Crescere Nel Prossimo Futuro

anche tra i giovani, considerando come cresce il tasso di obesità infantile.

Se abbiamo detto che la sindrome metabolica può mancare di una sintomatologia, certamente il sovrappeso è un importante campanello di allarme del nostro organismo. E certamente la prevenzione è un passaggio importante che ci consente di scongiurare un'eventuale insorgenza di questo disturbo.

Per prevenire la sindrome metabolica:

  • Mantieni il peso forma, evitando soprattutto gli accumuli di grasso a livello addominale.
  • Evita la pigrizia, perché con un po' di moto e un'alimentazione corretta e bilanciata:
- si abbassano i livelli di trigliceridi e aumenta il colesterolo buono HDL
- previeni le malattie cardiovascolari
Insomma, con l'adozione dei giusti accorgimenti nello stile di vita e un'alimentazione corretta e più sana, puoi fare moltissimo per per il tuo benessere, oltre a scongiurare l'insorgenza di patologie come la sindrome metabolica. Prevenire è sempre meglio che curare!