In questi giorni difficili in cui si è costretti a restare in casa tutti gli italiani si dilettano nelle proprie cucine. Si riscoprono vecchie ricette, se ne propongono di nuove per rendere più godibili i momenti dello stare assieme. E allora i social si riempono di sperimentazioni ai fornelli: dalla pizza al pane home made. Per limitare le uscite e rispettare l’invito a restare a casa ma anche per ingannare il tempo e consolare il palato.
Si cucinano torte, crostate, ciambelloni, pizze, rustici, ma soprattutto pranzo, cena e colazione.
Questo significa che abbiamo la possibilità di cucinare più cose con le nostre mani anziché dover ricorrere sempre ai prodotti industriali (merendine, zuppe e tutti gli altri preparati pronti all’uso) contengono più sale e conservanti rispetto a quello che si cucina in casa. Sfruttiamo quest’occasione per preparare più verdure, legumi e cereali e scegliere meglio la loro distribuzione durante la giornata.
Questi giorni ci danno anche l’opportunità di iniziare bene la giornata con una buona prima colazione anziché il solito caffè veloce e via. Possiamo bere una tazza di tè con pane e marmellata o una fetta di ciambellone, ma anche un frutto o una spremuta fresca.

Per il pasto del pranzo si può optare per pietanze nutrienti ma sane, visto che c’è più tempo a disposizione si può preparare una zuppa di legumi con crostoni di pane raffermo, un minestrone di verdura oppure fare della pasta fresca ( gnocchi, orecchiette, trofie) con le verdure, dei must della tradizione mediterranea con il giusto compromesso tra nutrimento e gusto.

Di sera, bisogna stare più leggeri. Possiamo mangiare una porzione di pesce, carne o formaggio, prediligendo cotture veloci e semplici, accompagnati sempre da verdura e se occorre del pane integrale o di segale.

Per quanto riguarda le preparazioni sfiziose che ci tengono piacevolmente impegnati ai fornelli possiamo “alleggerirli” con dei piccoli e semplici consigli.
Piuttosto che usare il lievito di birra, tra l’altro introvabile, possiamo iniziare un lievito madre che ci darà lievito disponibile per ogni occasione, basterà rinforzarlo con regolarità, oppure, se non ci si vuole impegnare tanti giorni nella lavorazione dell’impasto madre, si più optare per una assai più digeribile pizza senza lievito che utilizza per la lievitazione il bicarbonato di sodio.

Nelle torte ingredienti come burro e margarina possono diventare yogurt, avocado e olio. Come le creme, che sono piacevolmente sostituibili con della frutta caramellata al momento insieme allo zucchero di canna.

Così facendo i momenti di convivialitá e di aggregazione familiare saranno salvi e anche favoriti se ci si metterà in cucina a preparare una volta per uno la colazione, il pranzo o la cena. Perché il tempo non è mai perso se si trascorre insieme a chi si vuole bene!

Fornire delle strategie alimentari per combinare al meglio le esigenze nutrizionali a quelle del palato è tra le principali priorità della esperta dottoressa Katia Salzano.
Il Metodo Katia Salzano vanta, infatti, un approccio accuratamente studiato e unico alla corretta alimentazione e ad uno stile di vita sano.
Con l’ausilio di un ricettario e il supporto di professionisti dedicati si è costantemente assistiti nella elaborazione dei pasti, che sono personalizzati in base alle necessità di ognuno.
L’attività fisica, parte integrante di un sano stile di vita, viene stimolata dal percorso fisico offerto che si pregia dell’impiego di una nuova tecnologia tutta Made in Italy, RESYSTEM, che in soli 20 minuti di allenamento permette una completa disintossicazione corporea, rinforzando ossa, muscoli e producendo effetti benefici sul piano fisico nonché psicologico.
Scegliendo il Metodo Katia Salzano tutti potranno prendersi cura di se stessi e mangiare bene entrando in un’ottica del benessere innovativa :”SANI DENTRO E BELLI FUORI”.

Lascia un commento

×